PERCORSO LUNGO

PERCORSO LUNGO – KM 109

La prima salita della Litoranea, si affronta dopo un passaggio di 2,5km in città ed è lunga 6,5km con un dislivello di 325m e una pendenza media del 4.5%. È la prima salita di “assaggio”, strada larga, pedalabile, ma che non va presa ad un ritmo massimo perché rischia di tagliare le gambe. La salita si conclude con la galleria di Biassa al termine della quale si entrerà ufficialmente nel Parco Nazionale delle 5 Terre. Una rapida discesa condurrà sopra l’abitato di Manarola senza dare il tempo di respirare e soprattutto di cambiare rapporto in vista dell’impegnativa salita di Volastra – San Bernardino.

Qui, seppur percorsi solamente 16km, si potrebbero far sentire le prime difficoltà essendo una salita lunga 4,5km, con pendenza media dell’ 8%, ma con un elevato dislivello in grado di offrire rampe sino al 15%. Finita la salita, percorrendo un “mangia e bevi” nell’entroterra delle 5 terre, si giunge al passo Termine dove sarà posto un ristoro prima di intraprendere la discesa molto tecnica ed impegnativa lunga 9km verso Levanto. Al km 44,5, dopo 4km di salita, in località Montale, i 2 percorsi si dividono. Dopo la separazione dei percorsi, il percorso Lungo prosegue la salita per 300m, tornando poi verso Levanto con una discesa tecnica di 6 km.

Da questo momento inizia la salita “regina” del tracciato, ovvero il Passo Guaitarola. Con i suoi 9km di lunghezza ad una pendenza media del 6,5%, rappresenta l’asperità scelta dal Brand Montura per essere il Gran Premio della Montagna dell’edizione 2018. Si tratta di una vera e propria cronoscalata individuale, al termine della quale saranno premiati dallo stesso Brand i 60 atleti che percorreranno i 9km nel minor tempo assoluto possibile. Un ristoro posto al culmine aiuterà i ciclisti a proseguire con riserve di energie per poter affrontare la discesa di 10km che li condurrà a Carrodano Inferiore. Ora i percorsi ricongiunti affronteranno insieme la salita di Termine di Roverano. Una salita breve che con la sua lunghezza di 1.5km e una pendenza del 7.3% si farà sentire sulle gambe che saranno però giovate dal terzo ed ultimo ristoro collocato sulla sommità.

Procedendo verso La Spezia si affronteranno le località di Beverino e Val Graveglia, sino ad approdare verso l’ultimo strappo di Visseggi, lungo 1.4km e con una pendenza del 7%. Una discesa finale condurrà gli atleti verso l’arrivo a La Spezia in viale Mazzini. (Scopri i dettagli del percorso)